Spain, € | IT
+ Aggiungi evento
Madrid, + 50 km
principale / eventi / Audioclub Audiosfera
Audioclub Audiosfera

Audioclub Audiosfera

THEATERS
Museo Reina Sofia
Madrid
Trova un biglietto
Data e ora
descrizione
sede

«Audioclub Audiosfera»

9
dic
mercoledì Me-00:00
dic, 2020
dic 9 Me-00:00
00:00
Calle de Santa Isabel, 28012, Madrid, Comunidad de Madrid, España

descrizione

Ascoltate insieme e condividete quello che avete sentito. Questo è l'obiettivo della prima edizione dell'Audioclub che inizia associata alla mostra Audiosphere. Sperimentazione sonora 1980-2020 e che conta, in questa occasione, con la presenza di cinque persone eccezionali nel campo dell'arte, del suono e della cultura uditiva (Maria Andueza, Alberto Bernal, José Luis Espejo, Marina Hervàs e Susana Jiménez). Ognuno di loro ha elaborato un itinerario di ascolto dalle opere della mostra, che si aggiungono alla proposta preparata dal curatore della mostra, realizzata nel dispositivo di ascolto con cui viene effettuata la visita ordinaria. Le raccomandazioni o gli itinerari alternativi delle nostre cinque guide, integrati da brevi note esplicative per la lettura o l'ascolto, possono essere seguiti autonomamente, accedendo ai contenuti disponibili di seguito. Inoltre, le persone che desiderano partecipare come ascoltatori o condividere le loro esperienze, preoccupazioni e commenti nelle cosiddette assemblee sonore del nostro audioclub. Questi si svolgeranno diversi giovedì consecutivi tra novembre e dicembre, e saranno accompagnati e moderati da ciascuno dei cinque "mediatori". Programma:Giovedì, Novembre 19, 2020 Assemblea del Suono con Marina Hervàs Sonora PuppetJueves 26 novembre, 2020 Sound Assembly con Alberto Bernal Sound Itinerary disponibile a breveSecchi10 dicembre 2020 Itinerario Sonoro con Maria Andueza Sound Itinerario disponibile a breve10 dicembre 2020 Assemblea sonora con Susana Carmona Sound Itinerario disponibile a breve12 dicembre 17 dicembre 2020 Sound Assembly con José Luis Mirror Sound Itinerary disponibile prestoParticipants :Maria Andueza Olmedo (1978) ha conseguito un dottorato di ricerca in Belle Arti presso l'Università Complutense di Madrid, ricercatrice, artista e insegnante universitario. È docente nel dipartimento di Design e Immagine della Facoltà di Belle Arti dell'Università Complutense di Madrid e docente di Master in Gestione Culturale presso l'Università Carlos III. Inoltre, fa parte del team di collaboratori della Radio del Museo Reina Sofàa. Dal 2013 coordina Augmented Spatiality, un progetto che affronta lo spazio sociale e l'arte comunitaria dall'intersezione tra ascolto e sfera pubblica. Alberto Bernal (1978) è un compositore e artista del suono. Influenze classiche e variegate, il suo lavoro è incorniciato in varie discipline come la musica, l'installazione, la performance o la videoarte. Il suo lavoro è, soprattutto, una ricerca e decostruzione dei confini tra l'estetica e la sociopolitica, o tra i diversi regni tradizionali percettivi (suono, immagine, parola, percezione quotidiana...). Allo stesso tempo, mantiene un intenso lavoro di sensibilizzazione, pubblicando regolarmente articoli e dando corsi e conferenze su composizione, estetica, analisi e nuovi media. José Luis Espejo (1983) è un insegnante, ricercatore e curatore di mostre e concerti. Formato in Storia dell'Arte, concentra la sua ricerca sui rapporti tra arte e cultura dell'ascolto. Partecipare a progetti auto-gestiti come Mediateletypes e Ursonate Fanzine. È consulente del programma di arti dal vivo (musica-suono) del Dipartimento di Attività Pubbliche del Museo Reina Sofàa, la cui Radio è un collaboratore e membro fondatore. Coordina il modulo Teoria e Storia presso il Master in Industria Musicale e Studi Sonori presso l'Università Carlos III di Madrid. È un redattore di ascolto, per favore. 13 testi sul suono per l'arte recente (EXit Libris, 2019). Marina Hervàs (1989) ha conseguito una laurea in Musicologia presso l'Università di La Rioja, in Filosofia presso l'Università di La Laguna, con un Master in Teoria dell'Arte presso la stessa università e un dottorato di ricerca in Filosofia presso l'Università Autonoma di Barcellona. Ha completato i soggiorni di ricerca presso l'Istituto di ricerca sociale di Francoforte e l'Accademia delle Arti di Berlino. Combina il lavoro accademico con la diffusione e la progettazione di programmi pubblici e pedagogici. Ha partecipato a festival come Ensems, Memmix, FASE, La Escucha Errante, Sampler Sories, VANG, Punto de Encuentro (AMEE) e M'sica Actual de Badajoz, tra gli altri, e ha collaborato con ensemble come Quantum, Laboratorio KLEM, Ciklus, Sonido Extremo o Sinoidal. Attualmente è assistente professore di medicina presso l'Università di Granada. Susana Jiménez Carmona (1974) ha conseguito un dottorato di ricerca in Scienze umane e culturali presso l'Università di Girona, una laurea in Filosofia presso l'UNED e una laurea in chitarra senior presso il Conservatorio Profesional de M'sica de Càrdoba. È professoressa presso il Master of Sound Art dell'Università di Barcellona. Il suo lavoro va tra musica, arte del suono e filosofia. Dal 2010 al 2016 ha coordinato l'iniziativa di jane's walk a Madrid (raccontata nel libro Paseo de Jane. Reti di tessitura a livello stradale, Modernito Libri, 2016) e tra il 2015 e il 2018 ha fatto parte del Progetto Cura dei Suoni a Matadero, Madrid. Ha collaborato con varie compagnie di arti dello spettacolo, artisti e collettivi, ha tenuto numerose conferenze e conferenze e pubblicato libri e articoli in diverse riviste internazionali sulla musica e l'arte del suono. Programma educativo sviluppato con la sponsorizzazione di: Capacità: 15 persone (partecipanti attivi); 500 persone (listener) Durata: 90 minuti Modalità di registrazione: solo partecipanti attivi. Per posta a educacion@museorienasofia.es. I posti saranno assegnati su base first-come, first-served. Ogni persona può registrarsi fino a 48 ore prima dell'inizio di ogni sessione nel numero di sessioni che desidera. La registrazione sarà confermata. Le persone registrate e confermate avranno un invito a visitare la mostra gratuitamente. Si consiglia di effettuare la visita prima dell'attività.